CNA Firenze

Menù di navigazione rapido

Logo del CNA di Firenze

venerdì, 20 luglio 2018

MOCA: un vademecum per controllare la qualità del processo produttivo e da esibire in caso di controlli

19/7/2018

Con il DGLS 29/2017 è stato definito l’apparato sanzionatorio per le normative inerenti alla produzione di MOCA – Materiali e ...

 

Incoming di operatori USA per settore mobile e complementi

19/7/2018

A seguito dello scouting realizzato da Artex negli USA, finalizzato ad individuare operatori del settore arredo e complemento interessati ...

 

Verso il Free Tax Day

18/7/2018

Verso il Tax Free Day, l'ultimo giorno dell’anno nel quale i piccoli e medi imprenditori lavorano per pagare tasse, oneri ...

 

L'autotrasporto si ferma dal 6 al 9 agosto

18/7/2018

E' stata inviata dall’UNATRAS alla Commissione di Garanzia la proclamazione del Fermo dei servizi di Autotrasporto dal 6 al 9 ...

 

Reali Pascal Srl – Scuola di Estetica

16/7/2018

Reali Pascal Srl- Scuola di Estetica
Via di Novoli 87/L, 50127 Firenze – I
Tel: 055/410152 - 3209268385
info@scuolarealipascal.com
Segreteria: dal lunedì ...

 

25/12/2017

Ennesima proroga per l’entrata in vigore del SISTRI

sistri

 

L’operatività del sistema di tracciabilità dei rifiuti slitta infatti al 31.12.2018. Quindi anche per il 2018 non saranno applicate le sanzioni salvo quelle relative alla mancata iscrizione ed al pagamento del contributo annuale per i soggetti tenuti. Viene infatti mantenuto in vigore l’obbligo di iscrizione e pagamento del contributo per i soggetti obbligati. Questo è quanto prevede uno degli innumerevoli commi della legge di bilancio appena approvata dal parlamento. Prosegue dunque l’ennesimo assurdo scandalo: essere obbligati per le imprese soggette a pagare, ancora una volta , dopo ben otto anni, un contributo annuale per un sistema che non è operativo e che probabilmente non la sarà neanche per il futuro. In questi oramai otto anni di vigenza del SISTRI abbiamo avuto oltre trenta provvedimenti legislativi di proroga, sospensione, riavvio, promesse di semplificazione rimaste sulla carta, oltre alle note vicende giudiziarie.
Giova ricordare che sono comunque escluse dall’obbligo di iscrizione al SISTRI ed al pagamento del contributo le imprese che occupano fino a dieci dipendenti e che non hanno rifiuti speciali pericolosi.
Disattese ancora una volta le richieste di CNA e delle altre organizzazioni per mettere una pietra tombale sul SISTRI ed avviare un serio confronto per un nuovo sistema di tracciabilità dei rifiuti, più semplice, con tecnologie all’altezza della evoluzione informatica, più rispondente alle esigenze degli operatori.
Considerato che il comma sul SISTRI approvato con la legge di bilancio prevede una delega al Ministero dell’ambiente per interventi sul sistema in termini di semplificazione CNA vigilerà affinché questi provvedimenti vadano in direzione delle proposte sopra indicate.

 

(Notizia consultata 215 volte negli ultimi 4 mesi)

Aggiungi commento