CNA Firenze

Menų di navigazione rapido

Logo del CNA di Firenze

mercoledė, 27 agosto 2014

Gal Start Agenzia Sviluppo

7/8/2014

Il programma di sviluppo rurale (PSR) 2014-2020 presenta significative novità che rischiano di mettere ai margini della propria azione le ...

 

Bando ISI

7/8/2014

Il Decreto Legislativo 81/08 che attua le Direttive Comunitarie in materia di salute e sicurezza sul lavoro prevede anche l’attivazione ...

 

L’artigianato fiorentino soffre meno: CNA presenta i dati 2013 su fatturati, retribuzioni e consumi delle imprese. Ottima prova della metalmeccanica, ancora male edilizia, pelle e riparazioni.

7/8/2014

Meglio di un anno fa e meglio del dato regionale. È quanto emerge dal rapporto Trend, l’analisi congiunturale sull’andamento 2013 ...

 

Gli uffici CNA Firenze resteranno chiusi dall' 11 al 26 agosto compresi. Attivo il servizio reperibilità per assistenza in caso di urgenze

7/8/2014

CNA informa soci e clienti che tutti gli uffici del Sistema rimarranno chiusi per la pausa estiva

dal giorno 11 ...

 

Sistri. Bocciato senza appello dalle imprese. In una scala da 1 a 10 il voto è 2. Il sondaggio della Cna

6/8/2014

Due. E’ il voto che, in una scala da uno a dieci, le imprese assegnano al Sistri. Bocciatura senza riserve ...

 

23/03/2012

Sistri : Rete Imprese Italia chiede la soppressione del contributo 2012

Sistri

 

In una lettera inviata al Ministro dell’Ambiente, Corrado Clini, Rete Imprese Italia ha chiesto che le imprese siano sollevate dall’obbligo di pagare il contributo annuale per il Sistri, la cui scadenza è fissata al 30 Aprile prossimo.

Secondo Rete Imprese Italia, i continui rinvii dell’operatività stabiliti trimestralmente nel corso degli ultimi due anni testimoniano la necessità di rivisitare completamente l’intero progetto Sistri.

Tra il 2010 e il 2011, le imprese hanno già versato settanta milioni di euro, senza averne alcun ritorno. Tutto ciò fa percepire come una ingiustificata vessazione il pagamento del contributo per l’anno 2012.

In periodi di profonda difficoltà economica come quello attuale - sostiene Rete Imprese italia - l’obbligo di nuovi versamenti, ad avviso di tutti,non trova giustificazione.
Quello del pagamento del contributo per il 2012 è diventato dunque un problema importante e cruciale, che il Ministero deve affrontare da subito: le imprese ne aspettano legittimamente la soppressione.


Lettera al Ministro Clini (formato PDF - dimensione 111 Kb)

 

(Notizia consultata 183 volte negli ultimi 4 mesi)

Esegui la login per lasciare un commento