CNA Firenze

Menų di navigazione rapido

Logo del CNA di Firenze

giovedė, 31 luglio 2014

Come compilare il libretto di impianto. Corsi di aggiornamento gratuiti per installatori e manutentori di impianti di climatizzazione estiva e invernale

29/7/2014

A partire dal 15 ottobre 2014 tutti gli impianti di climatizzazione esistenti o di nuova installazione dovranno essere muniti di ...

 

Rinnovo annuale patentino Fgas persona. Attenzione agli aggiornamenti contrattuali

29/7/2014

CNA, a seguito delle numerose segnalazioni ricevute, richiama le aziende alle quali gli Enti Certificatori stanno sottoponendo il rinnovo ...

 

Sistri: Il Presidente Vaccarino manifesta incredulità e sconcerto per la proroga del contratto alla Selex. CNA lancia una indagine per analizzare costi e criticità per le imprese

25/7/2014

“Siamo sconcertati per l’approvazione in Commissioni Industria e Ambiente del Senato dell’emendamento che proroga a fine 2015 il contratto tra ...

 

Vetrazioni: Norma UNI 7697:2014. Criteri di sicurezza nelle applicazioni vetrarie - Aggiornamenti e novità a seguito della azione promossa da CNA

25/7/2014

In vigore da maggio di quest’anno la norma UNI sta creando non pochi problemi alle imprese del settore.
Resa ...

 

CNA Informa: Giovani e imprese, idee in concorso e un aiuto per avviare le aziende

24/7/2014

Un concorso d’idee per l’autoimprenditorialità dei giovani tra i 18 e i 40 anni; i candidati che presenteranno le 30 ...

 

23/03/2012

Sistri : Rete Imprese Italia chiede la soppressione del contributo 2012

Sistri

 

In una lettera inviata al Ministro dell’Ambiente, Corrado Clini, Rete Imprese Italia ha chiesto che le imprese siano sollevate dall’obbligo di pagare il contributo annuale per il Sistri, la cui scadenza è fissata al 30 Aprile prossimo.

Secondo Rete Imprese Italia, i continui rinvii dell’operatività stabiliti trimestralmente nel corso degli ultimi due anni testimoniano la necessità di rivisitare completamente l’intero progetto Sistri.

Tra il 2010 e il 2011, le imprese hanno già versato settanta milioni di euro, senza averne alcun ritorno. Tutto ciò fa percepire come una ingiustificata vessazione il pagamento del contributo per l’anno 2012.

In periodi di profonda difficoltà economica come quello attuale - sostiene Rete Imprese italia - l’obbligo di nuovi versamenti, ad avviso di tutti,non trova giustificazione.
Quello del pagamento del contributo per il 2012 è diventato dunque un problema importante e cruciale, che il Ministero deve affrontare da subito: le imprese ne aspettano legittimamente la soppressione.


Lettera al Ministro Clini (formato PDF - dimensione 111 Kb)

 

(Notizia consultata 150 volte negli ultimi 4 mesi)

Esegui la login per lasciare un commento