CNA Firenze

Menų di navigazione rapido

Logo del CNA di Firenze

mercoledė, 23 aprile 2014

Impiantisti. Un seminario sui libretti d’impianto e i rapporti di controllo per la climatizzazione estiva e invernale in vigore da giugno. Campi Bisenzio, giovedì 8 maggio

22/4/2014

Impianti di climatizzazione: il primo giugno si cambia.
In vista dell’entrata in vigore delle nuove nome sui libretti d’impianto e ...

 

Le donne si raccontano: aperitivo con lotteria di pasqua per sostenere il Centro Aiuto Donna Lilith di Empoli. Capraia e Limite, 19 aprile

18/4/2014

Sabato 19 aprile, a partire dalle ore 18, il Circolo Tennis Mcl di Capraia e Limite ospiterà un’iniziativa dedicata a ...

 

Prima rata contributi INPS 2014:scadenza il 16 maggio. Il prospetto riepilogativo disponibile nel cassetto previdenziale

17/4/2014

Il 16 maggio è in scadenza la prima rata di pagamento dei contributi INPS artigiani/commercianti relativi all’anno 2014. ...

 

FGas. Dichiarazione obbligatoria per gli impianti di condizionamento, refrigerazione e pompe di calore entro il 31 maggio

17/4/2014

In base alla normativa per la gestione dei gas fluorurati ad effetto serra - fgas, entro il 31 maggio di ...

 

In arrivo la 78esima edizione dalla Mostra Internazionale dell'Artigianato. Firenze, 24 aprile – 1 maggio

17/4/2014

Dal 24 aprile al 1 maggio la Fortezza da Basso di Firenze torna ad ospitare la Mostra Internazionale dell’Artigianato, la ...

 

23/03/2012

Sistri : Rete Imprese Italia chiede la soppressione del contributo 2012

Sistri

 

In una lettera inviata al Ministro dell’Ambiente, Corrado Clini, Rete Imprese Italia ha chiesto che le imprese siano sollevate dall’obbligo di pagare il contributo annuale per il Sistri, la cui scadenza è fissata al 30 Aprile prossimo.

Secondo Rete Imprese Italia, i continui rinvii dell’operatività stabiliti trimestralmente nel corso degli ultimi due anni testimoniano la necessità di rivisitare completamente l’intero progetto Sistri.

Tra il 2010 e il 2011, le imprese hanno già versato settanta milioni di euro, senza averne alcun ritorno. Tutto ciò fa percepire come una ingiustificata vessazione il pagamento del contributo per l’anno 2012.

In periodi di profonda difficoltà economica come quello attuale - sostiene Rete Imprese italia - l’obbligo di nuovi versamenti, ad avviso di tutti,non trova giustificazione.
Quello del pagamento del contributo per il 2012 è diventato dunque un problema importante e cruciale, che il Ministero deve affrontare da subito: le imprese ne aspettano legittimamente la soppressione.


Lettera al Ministro Clini (formato PDF - dimensione 111 Kb)

 

(Notizia consultata 89 volte negli ultimi 4 mesi)

Esegui la login per lasciare un commento