CNA Firenze

Menų di navigazione rapido

Logo del CNA di Firenze

lunedė, 24 settembre 2018

CNA porta Amazon davanti al Tribunale di Roma

24/9/2018

Il Tribunale di Roma ha fissato per giovedì 11 ottobre davanti alla nona sezione civile la prima udienza di un ...

 

Fattura elettronica, cosa cambia per le imprese

23/9/2018

Un appuntamento gratuito per essere in regola con un nuovo adempimento che sarà in vigore da inizio 2019.

"Fattura elettronica: cosa ...

 

Fattura elettronica, cosa cambia per le imprese dal 2019

23/9/2018

Un appuntamento gratuito per essere in regola con un nuovo adempimento che sarà in vigore da inizio 2019.

"Fattura elettronica: cosa ...

 

Arriva Firenze Libro Aperto

23/9/2018

segnaliamo una interessante iniziativa organizzata da CNA Toscana Unione Comunicazione e Terziario Avanzato all'interno della manifestazione "Firenze Libro Aperto" che ...

 

Revoca fermo nazionale dei servizi di autotrasporto

23/9/2018

Alle ore 16.58 del 19 Settembre 2018, è pervenuta la convocazione del Ministero per proseguire la discussione sulle problematiche relative ...

 

30/07/2008

Interessi di mora automatici - tassi applicabili per il semestre 1° luglio – 31 dicembre 2008

Con apposito comunicato, pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 169 del 21/07/2008, il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha reso noto che il saggio d’interesse da utilizzare per la determinazione della percentuale in riferimento alla quale calcolare gli interessi di mora automatici, in relazione ai tardivi pagamenti nelle transazioni commerciali, è pari al 4.10%.
Tale percentuale è determinata in misura pari al saggio di interesse del principale strumento di rifinanziamento della Banca Centrale Europea, applicato alla sua più recente operazione di rifinanziamento principale effettuata il primo giorno di calendario del semestre di riferimento e, ai fini di cui sopra, deve essere maggiorata di sette punti.
Pertanto, per il semestre 1 luglio – 31 dicembre 2008, i tassi applicabili sono:
- 11,10% per la generalità delle operazioni commerciali;
- 13,10% per le operazioni commerciali aventi ad oggetto prodotti alimentari deteriorabili(*).

(*) L’Art. 4, comma 3 del D.lgs 231/02 prevede che, per i contratti aventi ad oggetto la cessione di prodotti alimentari deteriorabili, il saggio di interesse normalmente applicabile sia maggiorato di ulteriori due punti.

 

(Notizia consultata 40 volte negli ultimi 4 mesi)