CNA Firenze

Menų di navigazione rapido

Logo del CNA di Firenze

lunedė, 16 luglio 2018

Efficienza energetica: 6 milioni per il territorio

16/7/2018

Riveviamo ed inoltriamo l'invito dei Comuni della Piana Fiorentina e di Estra per la presentazione della "Call per l'efficienza energetica" ...

 

Rischio paralisi dei Centri di Revisione auto. CNA chiede preventivamente l'intervento del Ministro Toninelli

13/7/2018

Rischio paralisi dei Centri di Revisione auto: 8.500 centri privati sul territorio nazionale che impegnano oltre 20.000 addetti, con conseguente ...

 

Seminario settore Arredo e Complemento negli USA

12/7/2018

Lunedì 16 Luglio 2018, a partire dalle ore 10.00, nella sede di Artex, in Via Giano della Bella 20, a ...

 

Valdarno-Valdisieve, imprenditoria giovanile artigiana: perse nell'ultimo anno il 7% delle imprese. Le proposte CNA per invertire rotta

11/7/2018

Non va bene l’imprenditoria giovanile artigiana del Valdarno-Valdisieve: -7% di imprese nell’ultimo anno, una performance peggiore di quella del resto ...

 

Empolese Valdelsa, acconti TARI con un 30% in più da pagare: ecco perchè

10/7/2018

Con l’arrivo del I°acconto TARI 2018 recentemente recapitato, Alia spa, oltre a richiedere il 40% dell’importo dovuto riferito alla TARI ...

 

07/09/2009

ISTANZA RIMBORSO IRAP - ANNUNCIO PROROGA

è stato diramato un comunicato stampa dell’Agenzia delle Entrate con il quale si annuncia la predisposizione di un provvedimento che dispone il rinvio della data di attivazione della procedura per la presentazione delle istanze di rimborso.
Il provvedimento si rende necessario in quanto negli ultimi giorni sulla stampa specializzata sono apparsi svariati articoli che evidenziano la carente copertura stanziata dal DL 185/08 per le richieste di rimborso.
I fondi stanziati ammontano a € 100 milioni per il 2009, € 500 milioni per il 2010 e € 400 milioni per il 2011 … per un importo complessivo di € 1 miliardo. Gli economisti hanno valutato che le istanze di rimborso potrebbero aggirarsi sui 4 miliardi di euro … questo significa che ad oggi gli stanziamenti coprono il rimborso di un contribuente su quattro!!…

Le associazioni di categoria e gli ordini professionali avevano pertanto denunciato l’incostituzionalità della modalità stabilita per il rimborso di quanto spettante.
Ricordiamo che la norma prevede di rimborsare i contribuenti secondo l’ordine cronologico di presentazione delle istanze. Le esperienze precedenti (quelle ad esempio del credito per la videosorveglianza o per il bonus ricerca) hanno dimostrato come la corsa all’accaparramento dello stanziamento si chiuda in un brevissimo lasso di tempo … in molti casi in 35 secondi i fondi vengono finiti. Con l’attuale procedimento molte imprese, pur avendo diritto al rimborso IRAP, si troverebbero nella situazione di presentare l’istanza (magari anche il 14 settembre), ma di non sapere quando il rimborso verrà loro effettivamente erogato.
Nel comunicato che annuncia la proroga l’Agenzia sottolinea come la stessa si renda necessaria per individuare “le soluzioni tecniche più idonee per eliminare alcuni inconvenienti connessi all’attuale meccanismo telematico di presentazione delle istanze di rimborso, tenuto conto anche delle segnalazioni pervenute dagli Ordini professionali e dalle Associazioni di categoria”.
In sostanza: sappiamo che il termine iniziale del 14 settembre per la presentazione delle istanze sarà prorogato (non si sa però quale sarà la prima data utile per iniziare a presentare le domande) e che sarà studiata una diversa soluzione per l’evasione del rimborso.

 

(Notizia consultata 29 volte negli ultimi 4 mesi)