CNA Firenze

Men¨ di navigazione rapido

Logo del CNA di Firenze

lunedý, 16 luglio 2018

Efficienza energetica: 6 milioni per il territorio

16/7/2018

Riveviamo ed inoltriamo l'invito dei Comuni della Piana Fiorentina e di Estra per la presentazione della "Call per l'efficienza energetica" ...

 

Rischio paralisi dei Centri di Revisione auto. CNA chiede preventivamente l'intervento del Ministro Toninelli

13/7/2018

Rischio paralisi dei Centri di Revisione auto: 8.500 centri privati sul territorio nazionale che impegnano oltre 20.000 addetti, con conseguente ...

 

Seminario settore Arredo e Complemento negli USA

12/7/2018

Lunedì 16 Luglio 2018, a partire dalle ore 10.00, nella sede di Artex, in Via Giano della Bella 20, a ...

 

Valdarno-Valdisieve, imprenditoria giovanile artigiana: perse nell'ultimo anno il 7% delle imprese. Le proposte CNA per invertire rotta

11/7/2018

Non va bene l’imprenditoria giovanile artigiana del Valdarno-Valdisieve: -7% di imprese nell’ultimo anno, una performance peggiore di quella del resto ...

 

Empolese Valdelsa, acconti TARI con un 30% in più da pagare: ecco perchè

10/7/2018

Con l’arrivo del I°acconto TARI 2018 recentemente recapitato, Alia spa, oltre a richiedere il 40% dell’importo dovuto riferito alla TARI ...

 

07/09/2009

Interessi di mora automatici - tassi applicabili per il semestre 1° luglio – 31 dicembre 2009

Con quasi due mesi di ritardo, sulla G.U. n. 199 del 28/08/09, è stato pubblicato il Comunicato stampa del Ministro dell'Economia e delle finanze che fissa il saggio di interesse, previsto dall'art. 5, comma 2, del D.Lgs. 231/02, da applicare sui ritardati pagamenti nelle transazioni commerciali.
Il saggio d'interesse per il periodo 1° Luglio - 31 Dicembre 2009, al netto della maggiorazione ivi prevista è pari all'1%.

Si rammenta che per determinare gli interessi di mora, il saggio d' interesse deve essere maggiorato di 7 punti per la generalità delle operazioni commerciali e, di 9 punti , per i contratti aventi ad oggetto la cessione di prodotti alimentari deteriorabili.
Conseguentemente, per il semestre 1° luglio 2009 - 31 Dicembre 2009 i tassi annuali sono pari al:
- 8% per la generalità delle operazioni commerciali;
- 10% per le transazioni commerciali aventi ad oggetto prodotti alimentari deteriorabili.(*)



(*) L’Art. 4, comma 3 del D.lgs 231/02 prevede che, per i contratti aventi ad oggetto la cessione di prodotti alimentari deteriorabili, il saggio di interesse normalmente applicabile sia maggiorato di ulteriori due punti.

 

(Notizia consultata 16 volte negli ultimi 4 mesi)