CNA Firenze

Men¨ di navigazione rapido

Logo del CNA di Firenze

martedý, 25 settembre 2018

Borgo e Scarperia-San piero, al via la raccolta porta a porta

24/9/2018

In previsione dell’attivazione del nuovo servizio di raccolta rifiuti porta a porta, ecco na serie di incontri appositamente predisposti da ...

 

A Borgo un corso gratuito per diventare addetto ai manufatti lignei

24/9/2018

L’azienda Oliviero Capirossi Serramenti srl di Borgo San Lorenzo (in via Guido Rossa,7) apre le sue porte ai visitatori il ...

 

CNA porta Amazon davanti al Tribunale di Roma

24/9/2018

Il Tribunale di Roma ha fissato per giovedì 11 ottobre davanti alla nona sezione civile la prima udienza di un ...

 

Fattura elettronica, cosa cambia per le imprese

23/9/2018

Un appuntamento gratuito per essere in regola con un nuovo adempimento che sarà in vigore da inizio 2019.

"Fattura elettronica: cosa ...

 

Fattura elettronica, cosa cambia per le imprese dal 2019

23/9/2018

Un appuntamento gratuito per essere in regola con un nuovo adempimento che sarà in vigore da inizio 2019.

"Fattura elettronica: cosa ...

 

21/03/2011

Compensazione di crediti in presenza di ruoli scaduti

A partire dal primo Gennaio 2011 la manovra estiva (D.L 78/2010, art. 31) ha introdotto il divieto di compensazione in F24 dei crediti erariali in presenza di debiti erariali iscritti a ruolo per importi superiori a 1.500 euro.
Fino al 17 febbraio scorso era possibile, pur in presenza di ruoli erariali scaduti superiori a 1.500 euro, compensare crediti erariali per la differenza tra il credito vantato e l’importo del ruolo scaduto.
Dal 18 febbraio, a seguito della pubblicazione del DM 10.02.2011, non è più possibile compensare in F24 alcun credito erariale se il contribuente ha debiti iscritti a ruolo scaduti per importi superiori a 1.500 euro. La compensazione è preclusa anche per l’eventuale eccedenza del credito vantato rispetto all’importo del debito erariale scaduto. Solo dopo aver pagato il ruolo scaduto, anche mediante compensazione in F24 Accise, sarà possibile utilizzare liberamente il credito erariale o quello che ne resta.


 

(Notizia consultata 21 volte negli ultimi 4 mesi)

Esegui la login per lasciare un commento