CNA Firenze

Men¨ di navigazione rapido

Logo del CNA di Firenze

lunedý, 25 giugno 2018

Gli artigiani fiorentini nella nuova fiction RAI con Castellitto e Panariello

23/6/2018

Una serie televisiva nazionale metterà al centro l'artigianato artistico di Firenze e la possibilità per gli artigiani autentici di entrare ...

 

L'edilizia riparte dalla Toscana

21/6/2018

Mercoledì 27 giugno dalle ore 18:00 alle ore 21:00
Auditorium Camera di Commercio di Firenze


Con:
Dario Nardella, Sindaco di Firenze
Eugenio Giani, Presidente ...

 

CRAZY BIT SRL

20/6/2018

CRAZY BIT SRL
Organizzazione di Eventi
VIA DEL RISORGIMENTO 10 – SESTO F.NO (FI)
TEL. 0554210398
WWW.crazybit.net - info@crazybit.net


15% di sconto su servizi e ...

 

Una collettiva per la gioielleria italiana organizzata da ICE a Miami

20/6/2018

Il Piano Straordinadio 2018 ICE prevede, per la promozione del settore della gioielleria negli Stati Uniti, Ia realizzazione di una ...

 

Dragon Boat Festival, Firenze si tinge di rosa per la prevenzione del tumore al seno

19/6/2018

Dopo aver aderito lo scorso anno al Pink October ed aver organizzato “Nessuna paura: la Strega si-cura", l'evento per la ...

 

15/07/2011

LAVORI USURANTI – ENTRO 31/07/2011 INVIO COMUNICAZIONI TELEMATICHE DA PARTE DEI DATORI DI LAVORO

Il Dlgs 67/2011 ha previsto che i lavoratori che svolgono lavorazioni particolarmente faticose e pesanti possono accedere al pensionamento anticipato.
I datori di lavoro sono tenuti a fornire ai lavoratori la documentazione che attesta, con elementi di prova aventi data certa, la sussistenza dei requisiti necessari.
I datori di lavoro hanno inoltre l'obbligo di comunicare alla DPL ed agli Istituti previdenziali competenti:
• l'esecuzione di lavoro notturno svolto in modo continuativo o in regolari turni periodici. La comunicazione va fatta una volta all'anno, esclusivamente in via telematica
• l'esecuzione delle lavorazioni classificate all'INAIL nelle voci di tariffa individuate dal decreto, entro il 31/07/2011. L'obbligo riguarda solo i datori di lavoro che retribuiscono i lavoratori addetti a tali lavorazioni, con il sistema del cottimo obbligatorio (art. 2100 del codice civile). Ne deriva che la portata applicativa di tale disposizione risulta estremamente limitata.
L'omissione di ognuna delle suddette comunicazioni e' punita con la sanzione amministrativa diffidabile da 500 euro a 1500 euro.

 

(Notizia consultata 34 volte negli ultimi 4 mesi)