CNA Firenze

Menù di navigazione rapido

Logo del CNA di Firenze

lunedì, 16 luglio 2018

Efficienza energetica: 6 milioni per il territorio

16/7/2018

Riveviamo ed inoltriamo l'invito dei Comuni della Piana Fiorentina e di Estra per la presentazione della "Call per l'efficienza energetica" ...

 

Rischio paralisi dei Centri di Revisione auto. CNA chiede preventivamente l'intervento del Ministro Toninelli

13/7/2018

Rischio paralisi dei Centri di Revisione auto: 8.500 centri privati sul territorio nazionale che impegnano oltre 20.000 addetti, con conseguente ...

 

Seminario settore Arredo e Complemento negli USA

12/7/2018

Lunedì 16 Luglio 2018, a partire dalle ore 10.00, nella sede di Artex, in Via Giano della Bella 20, a ...

 

Valdarno-Valdisieve, imprenditoria giovanile artigiana: perse nell'ultimo anno il 7% delle imprese. Le proposte CNA per invertire rotta

11/7/2018

Non va bene l’imprenditoria giovanile artigiana del Valdarno-Valdisieve: -7% di imprese nell’ultimo anno, una performance peggiore di quella del resto ...

 

Empolese Valdelsa, acconti TARI con un 30% in più da pagare: ecco perchè

10/7/2018

Con l’arrivo del I°acconto TARI 2018 recentemente recapitato, Alia spa, oltre a richiedere il 40% dell’importo dovuto riferito alla TARI ...

 

16/09/2011

Dal 17 settembre l'IVA passa dal 20% al 21%

Iva al 21%

 

A seguito dell’entrata in vigore della legge di conversione del decreto di Ferragosto, da sabato 17 settembre l’aliquota ordinaria IVA passa dal 20 al 21%.
Questo significa che:
- chi effettua cessione di beni dovrà applicare l’aliquota del 21% su tutti i beni consegnati o spediti a decorrere dal 17 settembre. Qualora la fattura venga emessa successivamente alla consegna del bene (fatture riepilogative a fine mese) dovrà essere posta attenzione alla data della consegna. Nella fattura di settembre, i beni consegnati entro il 16 scontano l’aliquota IVA del 20%, quelli consegnati dal 17 devono essere assoggettati all’aliquota del 21%.

- chi effettua prestazioni di servizi dovrà applicare l’aliquota del 21% su tutte le fatture/ricevute fiscali emesse a decorrere dal 17 settembre.

- le fatture in acconto emesse antecedentemente al 17 settembre sono state assoggettate ad IVA 20%. Solo l’importo dovuto a saldo, fatturato dal 17 settembre, dovrà scontare l’aliquota IVA del 21%.

Coloro che espongono nel proprio negozio il listino prezzi o che hanno cataloghi con prezzi esposti comprensivi d’IVA, per evitare di ristampare costosi cataloghi, possono applicare etichette adesive sulla copertina o apporre dei timbri nelle pagine dei prezzi, indicando che dal 17 settembre si applica un aumento del prezzo pari allo 0,833334%.
Le imprese che utilizzano il registratore di cassa dovranno far adattare il registratore, prevedendo l’aliquota del 21%.Fino a quando il registratore non sarà adattato alla nuova aliquota, si continuerà a battere lo scontrino con IVA 20%, salvo poi indicare l’incasso sul registro dei corrispettivi in un’apposita colonna indicando l’aliquota del 21%.

 

(Notizia consultata 12 volte negli ultimi 4 mesi)

Esegui la login per lasciare un commento