CNA Firenze

Menù di navigazione rapido

Logo del CNA di Firenze

martedì, 25 settembre 2018

Borgo e Scarperia-San piero, al via la raccolta porta a porta

24/9/2018

In previsione dell’attivazione del nuovo servizio di raccolta rifiuti porta a porta, ecco na serie di incontri appositamente predisposti da ...

 

A Borgo un corso gratuito per diventare addetto ai manufatti lignei

24/9/2018

L’azienda Oliviero Capirossi Serramenti srl di Borgo San Lorenzo (in via Guido Rossa,7) apre le sue porte ai visitatori il ...

 

CNA porta Amazon davanti al Tribunale di Roma

24/9/2018

Il Tribunale di Roma ha fissato per giovedì 11 ottobre davanti alla nona sezione civile la prima udienza di un ...

 

Fattura elettronica, cosa cambia per le imprese

23/9/2018

Un appuntamento gratuito per essere in regola con un nuovo adempimento che sarà in vigore da inizio 2019.

"Fattura elettronica: cosa ...

 

Fattura elettronica, cosa cambia per le imprese dal 2019

23/9/2018

Un appuntamento gratuito per essere in regola con un nuovo adempimento che sarà in vigore da inizio 2019.

"Fattura elettronica: cosa ...

 

28/06/2018

Proroga della scheda carburante e entrata in vigore “soft” della fattura elettronica per la cessione di carburanti

benzina

 

Nella giornata di ieri (27/6/2018), il Consiglio dei Ministri ha approvato un Decreto Legge monotematico (senza aspettare i tempi dell’atteso “Decreto Dignità”), che sposta in avanti di sei mesi l’obbligatorietà della fattura elettronica per la cessione di carburanti dal 1/7/2018 all’1/1/2019. Conseguentemente è rinviata di sei mesi l’abrogazione della scheda carburante che avrebbe dovuto essere messa sotto naftalina a partire dal 1 luglio.

Questa decisione determina nei fatti una sorta di “doppio binario” con i distributori di carburante che potranno certificare la vendita di gasolio e benzina con le regole attualmente in vigore, quindi con la scheda carburante, ma anche con la fatturazione elettronica se si saranno già attrezzati per essere in grado di farla.

L’emissione della fattura elettronica per le cessioni di carburante è quindi solo facoltativa per tutto il secondo semestre 2018!

Si tratta di una soluzione compatibile anche con i conti pubblici, in quanto questo doppio binario avrebbe un costo contenuto, gli oneri si limiterebbero a soli 5 milioni di Euro che verranno gestiti con i fondi di riserva del ministero dell'Economia, rispetto alla proroga effettiva della fattura elettronica che sarebbe costata ai conti dello Stato oltre 100 milioni di euro per i quali sarebbe stato difficile trovare una copertura.

ATTENZIONE: il Ministro nulla ha annunciato a proposito di una proroga per i seguenti provvedimenti la cui entrate in vigore è prevista dall’1/7/2018:
-l’obbligo del PAGAMENTO DA EFFETTUARE SOLO CON MEZZI TRACCIATI
(no contanti) per poter procedere la deduzione del costo e la detrazione dell’Iva relativa all’acquisto di carburanti (per TUTTI I CARBURANTI non solo benzina e gasolio);

-l’obbligo di emissione della fattura elettronica per le prestazioni rese da soggetti subappaltatori e subcontraenti nelle forniture per contratti stipulati con una pubblica amministrazione; tale obbligo trova applicazione SOLAMENTE fra il soggetto titolare del contratto con la pubblica amministrazione e il primo contraente di cui questo si avvale (sono esclusi gli ulteriori passaggi).

QUINDI, QUESTI DUE PROVVEDIMENTI SARANNO OBBLIGATORI GIA’ DAL 1/7/2018!

CNA apprezza la decisione del Consiglio dei Ministri di posticipare l’obbligo della fatturazione elettronica per le cessioni di carburante ai soggetti con partita Iva. CNA aveva chiesto infatti da tempo almeno sei mesi di proroga per consentire alle imprese di prepararsi all’utilizzo della fatturazione elettronica e all’amministrazione finanziaria di sciogliere i nodi operativi ancora irrisolti. Sarebbe tuttavia fondamentale che il rinvio interessasse anche i subappaltatori o subcontraenti della PA per i quali l’obbligo scatterà il 1 luglio prossimo. Inoltre, da gennaio dovrebbe essere previsto un ulteriore semestre di sperimentazione per un avvio graduale dei nuovi adempimenti con il doppio regime di fatturazione, su carta e digitale, per tutti i contribuenti, per scongiurare anche il rischio di blocchi del sistema di interscambio dell’Agenzia delle Entrate che renderebbero impossibile l’arrivo delle fatture a destinazione e il relativo incasso.

Per info:
Stefania Rossi
Responsabile processi e procedure Servizio tributario
srossi@firenze.cna.it - 055/2651563 - 333/1325017

 

(Notizia consultata 451 volte negli ultimi 4 mesi)

Esegui la login per lasciare un commento