Bonus vacanze, come richiederlo

E’ possibile richiedere il bonus vacanze, il credito utlizzabile per il pagamento di servizi offerti in ambito nazionale dalle imprese turistico-ricettve, compresi bed & breakfast e agriturismi.

Il bonus è concesso a favore dei nuclei familiari con ISEE ordinario o corrente in corso di validità non superiore a 40.000 euro. La misura massima del bonus vacanze è di:

  • 150 euro per nuclei di 1 persona
  • 300 euro per nuclei di 2 persone
  • 500 euro per nuclei di 3 o più persone.

Il bonus si utilizza per l’80%, nel periodo tra il 1° luglio e il 31 dicembre 2020, sotto forma di sconto sul corrispettivo dovuto per il servizio turistico e per il 20% in forma di detrazione di imposta da usufruire nella dichiarazione dei redditi che verrà presentata nell’anno 2021 dal componente del nucleo familiare a cui viene intestata la fattura o il documento commerciale o lo scontrino/ricevuta fiscale relativi al servizio turistico.

Può essere utilizzato da un solo componente del nucleo. Può essere speso in un’unica soluzione e per i servizi resi da una sola struttura. Il corrispttivo della prestazione deve essere documentato da fattura o documento commerciale o scontrino/ricevuta fiscale, con indicazione del codice fiscale del fruitore dello sconto. Il pagamento deve essere effettuato senza l’intervento o l’intermediazione di piattaforme o portali telematici, diversi da agenzie viaggi e tour operator.

Occhio:

  • occorre l’attestazione Isee, per cui in sua mancanza occorre presentare all’INPS, anche per il tramite dei Caf, la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU), per ottenere il rilascio dell’attestazione ISEE
  • Occorre l’identità digitale Spid o la Carta d’identità elettronica (CIE). In caso di mancanza, occorre fare richiesta. SpidCIE 3.0

Come procedere:

  1. Scaricare con il telefonino l’app IO, l’app dei servizi pubblici, gestita da PagoPA SpA (Apple Store Play Store) ed effettuare il primo accesso. L’identità digitale SPID o con la Carta CIE servono proprio a verificare l’identità del richiedente e si utilizzano solo per il primo accesso. Dopo la registrazione sarà possibile entrare con un semplice pin, impronta digitale o riconoscimento volto.
  2. L’app IO verifica che l’Isee sia inferiore a 40mila euro. Se il messaggio di risposta è positivo, entrare nella sezione “Pagamenti”-“Bonus e Sconti” e scegliere”Bonus Vacanze”.
  3. L’App invia larichiesta all’Agenzia delle Entrate.
  4. L’Agenzia delle Entrate verifica i requisii e in caso di esito positivo, via App, conferma l’importo massimo spettante, distinto tra sconto e detrazione; fornisce l’elenco dei componenti del nucleo familiare e visualizza il codice univoco e il QR-­‐code da comunicare all’operatore turistico al momento del pagamento.
  5. Al momento del pagamento del servizio turistico presso la struttura, uno dei componenti del nucleo familiare (anche diverso dal richiedente) fornisce all’operatore turistico il codice univoco o il QR-­‐code ottenuto mediante l’app IO.
  6. L’operatore turistico ne verifica la validità sul sito web dell’Agenzia.
  7. In caso positivo, conferma e applica lo sconto. Se il corrispettivo dovuto è inferiore al bonus massimo, lo sconto e la detrazione sono commisurate al corrispettivo e il residuo non è utilizzabile.
  8. L’App invia un messaggio con l’avvenuta fruizione dello sconto e la data di utilizzo.

FAQ

Condividi