Coronavirus, possono restare aperte molte attività artigianali

Aperte nel rispetto delle normative tutte le sedi CNA della Città Metropolitana

Ottemperando alle recenti disposizioni normative emanate dal Governo e rispettando le indicazioni di igiene e di distanza interpersonale, tutte le sedi CNA della Città Metropolitana di Firenze rimarranno aperte per offrire servizi ed informazioni indispensabili al funzionamento delle imprese, dal lunedì al giovedì, con chiusura il venerdì.

Invitiamo le imprese a contattarci via telefono o posta elettronica e, solo per i casi urgenti che non possono essere risolti che in presenza, a fissare un appuntamento così da poter rispettare le norme igieniche e di distanza interpersonale.

Abbiamo attivato una casella di posta per le esigenze non procrastinabili che si manifesteranno nelle giornate del venerdì (esempio infortuni sul lavoro avvenuti nella giornata di venerdì o assunzioni non programmate con inizio attività lavorativa dal lunedì da comunicare tempestivamente). L’indirizzo è urgenze@firenze.cna.it.

In base all’ultimo decreto e salvo ulteriori specifiche che potrebbero essere comunicate con successivi chiarimenti ministeriali, possono restare aperte anche la stragrande maggioranza delle attività artigianali (la chiusura sarà cioè solo su base volontaria).

Aperte: comparto produttivo (meccanica, legno, chimica, plastica), produzione moda (abbigliamento, pelletteria), idraulici e elettricisti, autocarrozzerie, autoriparazione, gommisti, imprese pulizia, giardinieri, tintolavanderie, trasporti, odontotecnici, panetterie, edilizia.

Chiuse invece gelaterie, pasticcerie, parrucchieri, estetisti e tatuatori.

Le imprese che resteranno aperte dovranno garantire il rispetto di ogni norma igienico-sanitaria.

Condividi