Coronavirus, imprese pronte, Inps in tilt

Da ieri, 1 aprile 2020, è possibile inviare le richieste di indennità di 600 euro all’Inps. Come ormai saprete la partenza è stata tutt’altro che semplice tra difficoltà di accesso al sito, server inadeguati e presunti attacchi hacker che hanno messo a rischio anche il rispetto della riservatezza dei dati degli utenti. Una situazione non accettabile, specialmente in un momento delicato come quello che stiamo vivendo, che ha spinto il nostro Presidente Giacomo Cioni a questo video

Condividi