Mida 2020: “Artigianato del Gusto”

La collettiva che valorizza il meglio dell’enogastronomia e della ceramica toscana

In occasione della prossima edizione di Mida abbiamo organizzato un’esposizione per valorizzare due comparti, uniti dal filo rosso dell’alta qualità.

1) L’agroalimentare con la produzione di quel cibo di qualità che affonda le sue radici nella migliore tradizione gastronomica toscana, ma sa al contempo innovare e stare al passo con i tempi, facendo proprie le nuove tendenze del gusto che guardano alla filiera corta, al recupero di materie prime territoriali, alla valorizzazione degli alimenti “cult” della dieta mediterranea.

2) La ceramica artistica.

Al piano attico del padiglione Spadolini CNA accoglierà  così “Artigianato del Gusto”, una collettiva di produzioni dell’agroalimentare (da guardare, assaggiare ed acquistare) arricchendola con un’esposizione di ceramiche legate alla tavola che costituiscono un’avanguardia italiana ed europea in quanto certificate “Moca”, ovvero rispettose delle nuove regole UE di compatibilità con gli alimenti eppure artistiche, come da tradizione fiorentina.

Le caratteristiche dell’area sono le seguenti:

  • n° 12 spazi espositivi, mt. 2,5 x 2 preallestiti e raggruppati in due moduli di mt. 15 x 2, con al centro uno spazio aperto multifunzionale attrezzato per incontri, degustazioni, dimostrazioni di lavoro;
  • n° 2 strutture vetrina con scaffalature, collocate all’interno dello spazio aperto multifunzionale.

All’interno dell’area, negli spazi e strutture previste, saranno presenti:

  • nei 12 spazi espositivi, utilizzabili anche su due turni di 4 giorni con possibilità di vendita e degustazione, saranno accolte da 12 a 24 aziende del settore agroalimentare;
  • nelle strutture vetrina saranno esposti manufatti in ceramica artistica rispondenti alle normative MOCA, per complessive 10/15 aziende;
  • le stesse 10/15 aziende di ceramica si impegneranno a fornire alle aziende del settore agroalimentare alcuni pezzi di ceramica artistica per alimenti, da utilizzare sia a fini decorativi nell’allestimento e nella gestione degli stand sia per loro utilizzo come contenitori per offerta prodotti e degustazioni. ;
  • all’interno dello spazio aperto multifunzione CNA si impegnerà ad organizzare una serie di incontri divulgativi su tematiche legate alle produzioni alimentari e/o alla ceramica artistica e dimostrazioni di lavoro degli artigiani ceramisti partecipanti oltre a presentazioni e degustazioni delle produzioni agroalimentari.

Costi di iscrizione: ZERO – CNA Toscana si farà carico della quota di iscrizione per tutte le imprese

Contributi

Le aziende della provincia di Firenze partecipanti potranno usufruire di un contributo CCIAA pari al 50% dei costi sostenuti per affitto ed allestimento dello spazio espositivo.

Per le aziende che versano ad Ebret e non hanno richiesto contributo per le stesse finalità nei precedenti 24 mesi, è possibile ottenere un altro contributo pari al 10% del costo sostenuto.

CNA assicurerà compilazione e presentazione delle domande di contributo a CCIAA ed Ebret.

Firenze Fiera fatturerà direttamente alle aziende partecipanti.

Se interessati, compilare questa manifestazione d’interesse.

INFO: Riccardo Sabatini
Coordinatore CNA Alimentare Firenze 
0552651582 - 3351297659 - rsabatini@firenze.cna.it 
Condividi