Vittoria CNA: aumentati i limiti per la nomina dell’organo di controllo nelle srl

Consulenza fiscale e gestionale

Il lavoro che CNA ha portato avanti per mesi con costanza e impegno al fine di  ottenere l’innalzamento dei limiti previsti per la nomina dell’organo di controllo nelle SRL, che così come stabilito nella previgente disposizione normativa, avrebbero comportato un notevole aumento di oneri e adempimenti per le SRL medio/piccole, ha visto i suoi frutti nella recente conversione in Legge del c.d Decreto Sblocca Cantieri (DL n.32/2019, convertito in L.55/2019).

Alla luce della nuova norma l’obbligo della nomina dell’organo di controllo sussiste per le SRL che hanno superato per due esercizi consecutivi, almeno uno dei seguenti limiti:

  • totale attivo dello Stato Patrimoniale – 4.000.000 Euro
  • ricavi delle venidite/prestazioni  – 4.000.000 Euro
  • dipendenti occupati in media nell’esercizo – 20 unità

In pratica con il DL Sblocca Cantieri sono stati raddopiati tutti i parametri, consentendo quindi una notevole diminuzione del numero delle SRL che sarebbero state interessate all’adempimento dell’obbligo.

Condividi