Come regolarizzare badanti, colf e braccianti

L’art. 103 del Decreto Legge n. 34 del 19 maggio 2020  prevede la possibilità per il datore di lavoro di sottoscrivere un nuovo rapporto di lavoro subordinato o dichiararne uno irregolarmente instaurato con cittadini italiani o stranieri presenti sul territorio nazionale prima dell’8 marzo 2020.

In particolare le misure in oggetto si rivolgono ai lavoratori delle seguenti aree di attività:

  • Agricoltura, allevamento e zootecnica pesca e acquacoltura ed altre attività connesse;
  • Assistenza alle persone affette da patologie o handicap che limitano l’autosufficienza;
  • Lavoro domestico di sostegno al bisogno familiare;

Per regolarizzare il rapporto di lavoro è necessario inviare una domanda presso lo sportello unico per l’immigrazione entro il termine del 15 agosto 2020.

Per gli associati CNA ed i loro familiari è prevista la possibilità di rivolgersi a Tutela Legale Toscana al fine di verificare la sussistenza dei presupposti della domanda, nonché per la predisposizione e l’inoltro della stessa.

Sarà altresì garantita l’assistenza a tutti i successivi adempimenti presso gli uffici competenti per la definizione della pratica.

INFO: 055-366584 – info@tutelalegaletoscana.it

Condividi