Contributi per la sostituzione delle bilance

bilance

La Camera di Commercio di Firenze ha destinato la somma di € 50.000,00 per favorire la sostituzione degli strumenti di misura legale (bilance) da parte delle imprese titolari metrici.

A chi è destinato:

Possono beneficiare dell’intervento camerale le imprese che, al momento della presentazione della domanda di contributo, risultano:
a. attive;
b. avere sede legale e/o operativa iscritta al Registro delle Imprese di Firenze;
c. in regola con il pagamento del diritto annuale;
d. svolgere attività contraddistinte dai seguenti codici ATECO: 32.12 (Orafi), da 45 a 47.99 (Commercio di cui 47.73.1 Farmacie);
e. essere in regola con gli adempimenti previdenziali ed assistenziali (DURC);
f. in possesso dei requisiti di micro, piccola e media impresa come definiti dal Decreto del Ministero delle Attività produttive 18.04.2005 secondi i dati ricavabili dall’ultimo esercizio contabile approvato;
g. non soggette alle procedure concorsuali di cui al R.D. 16.03.1942, n. 267 e successive modificazioni e non essere in fase di liquidazione;
h. non avere in corso contratti di fornitura di servizi, anche a titolo gratuito, con la Camera di Commercio di Firenze, ai sensi dell’articolo 4, comma 6 del D.L. 06.07.2012, n. 95 (convertito nella L. 07.08.2012, n. 135).

Descrizione dell’intervento:

Sono ammissibili le spese sostenute per la sostituzione degli strumenti legali (bilance) effettuate dal 1° Gennaio al 31 Dicembre 2019 (con consegna dei beni nello stesso periodo).

Non sono ammissibili le spese fatturate da fornitori riconducibili all’impresa beneficiaria.

Non sono ammissibili le spese sostenute per l’acquisto di strumenti aggiuntivi a quelli già in uso presso l’impresa.

Si ricorda che la normativa in materia (art. 8 comma 1 lettera a), Decreto 21.04.2017, n. 93) pone in capo ai titolari di strumenti aventi funzioni di misura legale l’obbligo di comunicare, entro 30 giorni, all’Ufficio Metrico della Camera di Commercio competente territorialmente, la data di inizio o fine utilizzo degli strumenti stessi.

Ai fini della concessione del contributo l’impresa richiedente dovrà aver adempiuto a quanto sopra indicato. La verifica di tale requisito sarà effettuata d’ufficio dalle competenti unità operative camerali.

Ammontare del contributo:

Il contributo ammonterà al 70% delle spese sostenute per la sostituzione degli strumenti legali (bilance), al netto di Iva, con un minimo di spese ammissibili di € 300,00 (Iva esclusa) per ciascuna impresa partecipante ed un massimale pari ad € 1.000,00 per ogni impresa richiedente.

Alle imprese che alla data di presentazione della domanda e comunque a partire dal 2 gennaio 2019 risulteranno iscritte al Registro Nazionale per l’Alternanza Scuola Lavoro tenuto e gestito dalle Camere di Commercio verrà riconosciuto un beneficio aggiuntivo una tantum pari ad € 100,00.

L’iscrizione al registro è gratuita e può essere effettuata attraverso l’accesso al portale scuolalavoro.registroimprese.it secondo le indicazioni di cui alla scheda allegata al Disciplinare.

Maggiori informazioni sono state inviate ai soci per email