Attività artigiane e esercizi di somministrazione. Da venerdì 24 consentita la vendita da asporto

“Dal 24 aprile è consentita, nel rispetto delle prescrizioni di cui all’ordinanza n. 38/2020, la vendita di cibo da asporto da parte degli esercizi di somministrazione di alimenti e da parte delle attività artigiane”.

Lo stabilisce l’ordinanza numero 41 della Regione Toscana. E’ sancito anche che la vendita dovrà essere effettuata previa ordinazione on-line o telefonica, garantendo che gli ingressi per il ritiro dei prodotti ordinati avvengano per appuntamenti, dilazionati nel tempo, allo scopo di evitare assembramenti all’esterno e consentendo nel locale la presenza di un cliente alla volta, assicurando che permanga il tempo strettamente necessario alla consegna e al pagamento della merce. Rimane sospesa ogni forma di consumo sul posto.

Condividi