Assunzioni: ecco gli incentivi regionali e nazionali

incentivi assunzioni

Circa 9 milioni di euro. E’ quanto ha stanziato la Regione Toscana per tre annualità (2018-2019-2020) a favore dei datori di lavoro privati che, a partire dal 1 gennaio 2018, hanno assunto o assumeranno, a tempo determinato (per almeno 12 mesi) o indeterminato:

  • giovani laureati;
  • dottori di ricerca;
  • lavoratori licenziati dal 1.01.2008;
  • disoccupati over 55;
  • soggetti svantaggiati (LR 32/02);
  • donne disoccupate over 30;
  • persone con disabilità.

Le trasformazioni, in alcuni casi, possono dar luogo ad ulteriori incentivi.

A seconda della tipologia di lavoratore e datore di lavoro si va da un min di 1.500 ad un max di 10.000 euro di incentivo.

Le domande possono essere presentate fino al 31/12/2020, salvo esaurimento delle risorse entro queste scadenze:

  • 31/12/2018 (ore 12.00) per assunzioni/trasformazioni realizzate nel 2018
  • 31/12/2019 (ore 12.00) per assunzioni/trasformazioni realizzate nel 2019
  • 31/12/2020 (ore 12.00) per assunzioni/trasformazioni realizzate nel 2020

Sia i soggetti beneficiari che il rapporto di lavoro incentivato devono rispondere a determinati requisiti. Gli incentivi sono cumulabili con eventuali ulteriori misure previste a livello nazionale, regionale o di altre amministrazioni pubbliche, purché tali misure non lo escludano espressamente.

Insieme a questi incentivi, sono disponibili anche incentivi di rango nazionale e regionali di altro tipo ricorrenti in base alle specificità soggettive dei lavoratori da avviare e della casistiche aziendali. Nello specifico per:

  • Contratto di apprendistato (norma nazionale);
  • Titocini extra curriculari giovani sì (norma regionale);
  • Giovani genitori (norma nazionale);
  • Esonero contributivo triennale strutturale (norma nazionale);
  • Incentivo occupazione“NEET” (norma nazionale);
  • Assunzione donne prive di impiego da almeno 24 mesi (norma nazionale);
  • Assunzione lavoratori over 50 disoccupati da oltre 12 mesi (norma nazionale);
  • Percettori di Naspi (norma nazionale);
  • Assunzione lavoratori in CIGS (norma nazionale);
  • Assunzione destinatari assegno di ricollocazione (P.I.O:) (norma regionale);
  • Persone con disabilità (norma nazionale).

Per ogni delucidazione e per la presentazione delle domande, potete contattare gli uffici di CNA Firenze Metropolitana.