#2 Storie di Giovani Imprenditori: Niccolò Mannini

Mi chiamo Niccolò Mannini, ho 29 anni e da 2 sono titolare di Galleria d’arte La Fonderia.

Mi sono laureato in storia. Per pagarmi gli studi a 20 anni ho trovato lavoro come commesso in un negozio di cornici e galleria d’arte. Stando molto tempo con le opere, alcune di queste mi “parlavano”, mi chiamavano. Sentivo che c’era di più del semplice disegno o stesura del colore.

Giorno dopo giorno ho imparato a distinguere gli artisti non solo dalla firma, ma dal tratto, dalla tavolozza di colori, dalla tecnica. Il mio background da storico inoltre mi ha permesso di capire che dietro ai vari periodi artistici di un artista c’è il periodo storico in cui egli vive.  Ho imparato, rubando con gli occhi e seguendo i consigli del titolare, il significato della parola “imprenditore”, come investire il danaro e che che l’opera d’arte autentica respira di vita, di emozioni, parla con chi la sa ascoltare, da ciò ho capito su quali artisti potesse valer la pena investire per un futuro e come fare per farli conoscere. Inizia a prendere forma quello che diventerà la mia linea guida: Gli artisti si scelgono di pancia e si trattano di testa.

Fino a che nel 2018 ho deciso di mettermi in gioco e aprire la mia galleria d’arte, in cui tratto, oltre ad artisti storicizzati delle avanguardie novecentesche tra cui Arman, Corpora, Bueno, Music, Guarneri, per citarne alcuni, anche giovani artisti internazionali in esclusiva per l’italia e artisti nazionali in esclusiva per Firenze. Ho iniziato a partecipare alle maggiori fiere nazionali, confrontandomi così con colleghi di ogni parte d’Italia e traendo preziosi insegnamenti.

La galleria d’arte La Fonderia si distingue per il proprio modo di essere e di rapportarsi con la clientela.

Assicuro un rapporto con i propri intelocutori basato su competenza, trasparenza e cortesia e professionalità, offrendo al cliente la possibilità di aiutarlo nella scelta di alcune opere invece di altre, in base all’arredamento ed i gusti personali con disponibilità, senza impegno, ad effettuare una prova di collocazione in loco proprio per consentire di fare una scelta convinta e di soddisfazione.

La Galleria d’arte La Fonderia, in questo momento di grande difficoltà e distanziamento sociale, continua a fare arte in un modo nuovo e originale, reinventandosi portando nelle case di tutti noi mostre e artisti che si raccontano e esprimono sé stessi attraverso le loro opere. Inizia così un nuovo ciclo di eventi che ci vedrà al lavoro con nuovi progetti, in particolare sul digitale. Primo appuntamento il 4 giugno con una personale dedicata all’artista newyorkese Allan Saint Denis. Da segnare già in calendario è il secondo appuntamento in programma il 24 giugno. La mostra Al di là del vetro” di Allan Saint Denis verrà inaugurata, il 4 giugno 2020 alle ore 18.00, con una videoripresa che andrà online sui canali Instagram, Facebook e YouTube. Un modo nuovo e diverso di inaugurare, dettato dalle esigenze del distanziamento sociale, che ci porterà nelle case degli italiani. All’inaugurazione potrà seguire un dialogo con gli interessati, che potranno prendere appuntamento per visionare le opere in galleria senza impegno, nel rispetto e tutela del cliente e dei frequentatori dello spazio.

Niccolò Mannini, https://www.galleriafonderia.com/

Condividi