Comunicazione dati degli alloggiati anche nelle strutture non alberghiere

la Regione assegnerà un codice identificativo per ogni locatore e ha predisposto un portale unico a cui si accede dal sito della Regione.

Per ottemperare alle novità introdotte dal “Testo Unico del sistema turistico regionale” (L.Reg. 86/2016, art.70) che riguardano la comunicazione al Comune dei dati degli alloggiati nelle strutture non alberghiere, la Regione assegnerà un codice identificativo per ogni locatore e ha predisposto un portale unico a cui si accede dal sito della Regione.

La comunicazione è necessaria per affitti sia brevi che lunghi, in abitazioni prenotate sul web o tramite agenzia.

L’obbligo per tutti i locatari è scattato dallo scorso primo marzo, e chi concede in locazione uno o più alloggi con finalità turistiche deve effettuare la comunicazione, entro trenta giorni dalla stipula del primo contratto di locazione. Una volta effettuata la comunicazione non sono richiesti ulteriori adempimenti al locatore.

Maggiori informazioni sono state inviate ai soci via email

Condividi