Da San.Arti interventi straordinari per fronteggiare l’emergenza

Il consiglio di amministrazione di San.Arti., di cui la CNA esprime la presidenza, ha approvato un pacchetto di misure straordinarie per sostenere le imprese ed i lavoratori dell’artigianato in questo momento così difficile per il Paese. Il fondo di assistenza sanitaria integrativa dell’artigianato ha stanziato risorse importanti in risposta alla richiesta avanzata nel recente accordo interconfederale che sollecitava l’impegno degli strumenti della bilateralità artigiana per contrastare gli effetti del Covid-19..

Nello specifico, le misure straordinarie prevedono:

  • sospensione del versamento dei contributi a San.Arti. da parte delle imprese artigiane aderenti al Fondo con le stesse modalità previste dai provvedimenti governativi relativi alla contribuzione previdenziale obbligatoria;
  • rimborso delle franchigie versate dagli iscritti per prestazioni di diagnostica e specialistica erogate dalla rete delle strutture private convenzionate al 24 febbraio 2020 al 31 di ottobre 2020 allo scopo di alleggerire la pressione sul servizio sanitario;
  • riconoscimento di un’indennità straordinaria di 40 euro per ogni notte di ricovero per un periodo non superiore a 50 giorni per tutti gli iscritti, sia dipendenti che volontari, che risultassero essere positivi al virus COVID-19 dal 24 febbraio al 31 giugno 2020. Nel caso si rendesse necessario un periodo di isolamento domiciliare, a seguito di positività al virus, l’iscritto avrà diritto a un’indennità di € 30,00 al giorno per ogni giorno di permanenza presso il proprio domicilio per un periodo non superiore a 14 giorni all’anno;
  • riconoscimento di un’indennità straordinaria di 40 euro per ogni notte di ricovero per un periodo non superiore a 50 giorni per il tritolare, anche non iscritto, di aziende artigiane versanti a San.arti. per i propri dipendenti e che risultassero essere positivi al virus COVID-19 dal 24 febbraio al 31 giugno 2020. Nel caso si rendesse necessario un periodo di isolamento domiciliare, a seguito di positività al virus, l’iscritto avrà diritto a un’indennità di € 30,00 al giorno per ogni giorno di permanenza presso il proprio domicilio per un periodo non superiore a 14 giorni all’anno;
  • distribuzione gratuita tramite le sedi delle associazioni e le strutture della bilateralità di 12.000 flaconi di igienizzante per le mani.

Inoltre, il consiglio di amministrazione ha deciso una donazione di 1 milione di euro alla Protezione Civile finalizzato all’acquisto di materiale sanitario e al sostegno delle strutture ospedaliere pubbliche.

Condividi