Saldo e stralcio cartelle per chi è in grave difficoltà economica: si parte

Accesso al credito

Arriva la definizione agevolata delle cartelle che riduce l’importo da pagare del 16, 20 o 35%, ma solo per chi dimostra di essere in grave difficoltà economica: persone fisiche con ISEE del nucleo familiare non superiore a 20.000 euro. A stabilirlo la legge di Bilancio 2019 con la norma nota come “Saldo e Stralcio” che favorisce i contribuenti in gravi difficoltà economiche che non hanno potuto pagare:

  • i debiti derivanti dalle dichiarazioni annuali (redditi, IVA e IRAP) e dai controlli automatizzati dell’Agenzia delle Entrate;
  • i debiti derivanti da contributi INPS per artigiani e commercianti, o da contributi dovuti alle casse previdenziali professionali

entrambi risultanti da carichi affidati all’agente della riscossione dal 1.1.2000 al 31.12.2017.

Deve sempre trattarsi di debiti per imposte e contributi dovuti in relazione a redditi regolarmente dichiarati.

Gli interessati potranno così estinguere i debiti senza corrispondere le sanzioni, gli interessi di mora, e pagando solo una percentuale del debito che va dal 16% al 35% in base al valore ISEE, più oneri e aggio dell’agente della riscossione.

Vi possono accedere anche coloro che sono decaduti dalla cosiddetta “Rottamazione dei ruoli”.

I soggetti interessati possono presentare all’Agenzia delle Entrate-Riscossion, entro il 30 aprile 2019, una specifica dichiarazione con tanto di ISEE con indicazione dei debiti che intendono definire e le modalità di versamento.

Maggiori info in tutti nostri uffici