CNA Firenze

Menų di navigazione rapido

Logo del CNA di Firenze

lunedė, 16 luglio 2018

Rischio paralisi dei Centri di Revisione auto. CNA chiede preventivamente l'intervento del Ministro Toninelli

13/7/2018

Rischio paralisi dei Centri di Revisione auto: 8.500 centri privati sul territorio nazionale che impegnano oltre 20.000 addetti, con conseguente ...

 

Seminario settore Arredo e Complemento negli USA

12/7/2018

Lunedì 16 Luglio 2018, a partire dalle ore 10.00, nella sede di Artex, in Via Giano della Bella 20, a ...

 

Valdarno-Valdisieve, imprenditoria giovanile artigiana: perse nell'ultimo anno il 7% delle imprese. Le proposte CNA per invertire rotta

11/7/2018

Non va bene l’imprenditoria giovanile artigiana del Valdarno-Valdisieve: -7% di imprese nell’ultimo anno, una performance peggiore di quella del resto ...

 

Empolese Valdelsa, acconti TARI con un 30% in più da pagare: ecco perchè

10/7/2018

Con l’arrivo del I°acconto TARI 2018 recentemente recapitato, Alia spa, oltre a richiedere il 40% dell’importo dovuto riferito alla TARI ...

 

Cambiamenti: al via la terza edizione del premio CNA che finanzia le risorse migliori del paese

10/7/2018

La tua impresa è nata dopo il 1° gennaio 2015? Pensi di rappresentare una novità, qualcosa di diverso?

Bene, allora, puoi ...

 

15/07/2009

La Manovra d’estate - Altre norme fiscali e per il contenimento del costo delle commissioni bancarie

Altre disposizioni sono contenute nel decreto legge 1/7/2009, n. 78, pubblicato nella G.U. n. 150 del 1/7/2009 con il quale sono state adottate misure urgenti, principalmente per fronteggiare la crisi economica del Paese.

Art. 2 - Contenimento del costo delle commissioni bancarie, su due fronti:
- riduzione dell'intervallo di tempo intercorrente tra la data di versamento e la data di valuta per il beneficiario, per tutti i bonifici, gli assegni circolari e quelli bancari, per i medesimi titoli è prevista per il beneficiario. Analoga riduzione, è prevista, per l'intervallo intercorrente tra la data di versamento e la data di disponibilità;
- tetto massimo dello 0,50% trimestralesulle commissioni per il servizio di messa a disposizione di somme a favore del cliente (importo affidato).
Niente viene previsto per le commissioni richieste in questi giorni per l’extra-fido che di fatto stanno sostituendo l’ex “commissione di massimo scoperto”;

Art. 6 – Accelerazione dell'ammortamento sui beni strumentali d'impresa: entro il 31.12.2009 parziale revisione dei coefficienti di ammortamento di cui al Decreto 31.12.1988. La revisione interesserà i coefficienti relativi ai beni a più avanzata tecnologia o che producono risparmio energetico;

Art. 9 – Tempestività dei pagamenti delle pubbliche amministrazioni: accelerare i tempi di pagamento da parte delle Amministrazioni dello Stato nelle transazioni commerciali, è in linea con quanto previsto dalla direttiva 2000/35/CE del Parlamento europeo.
È noto, infatti, che gli eccessivi ritardi nei tempi di pagamento dei crediti derivanti da somministrazioni, da forniture e da appalti ha creato e continua a creare notevoli difficoltà di liquidità alle imprese, con conseguente aggravio di oneri finanziari;
Art. 10 – Incremento delle compensazioni dei crediti fiscali;
Art. 12 – Contrasto ai paradisi fiscali;
Art. 14 – Imposta sulle plusvalenze su oro non industriale di società ed enti: la disposizione introduce una tassazione riguardante le disponibilità di metalli preziosi per uso non industriale, anche se depositate presso terzi o risultanti da conti bancari disponibili;
Art. 15 – Potenziamento della riscossione e rateazione del versamento dell’IVA per adeguamento agli studi di settore con le stesse modalità previste per le somme dovute a saldo o in acconto delle imposte risultanti da Unico.

 

(Notizia consultata 13 volte negli ultimi 4 mesi)